Sug Azi



				

				

E uno dei tanti nomi generici degli spiriti acquatici. Tra i popoli altaici si ritiene che ogni fiume, lago, o fonte abbia un proprio genio, cui bisogna fare offerte di latte, burro, grasso per propiziarsi la pesca. Tuttavia, sporcare l'acqua è una grave offesa per questi spiriti, ecologi ante litteram. Spesso si crede che si tratti di anime di annegati; non sono mai descritti particolareggiatamente da un punto di vista fisico. Si dice che i geni dell'acqua, a Natale, vengano in terra e rapiscano dei neonati. Chi si mette in ascolto ad un crocicchio, potrà sentire in un sordo brusìo le loro voci che svelano l'avvenire. In alcune leggende, questi geni assumono comportamenti malvagi, e si dice anche che anneghino gli uomini, o che richiedano almeno una vittima per anno. Presso i Buriati si chiamano Ukhun Edzen; presso gli Jakuti, Sylykin oppure Ukulan Tojon; presso i Tungusi Muke-Ambani (e l'apparizione di questi ultimi assume il significato di un presagio di morte).

[modifica] Personaggi simili