Differenze tra le versioni di "Strega della Valle Anzasca"

Riga 1: Riga 1:
 
Nella valle Anzasca (provincia di Novara), secondo un'antica saga locale, un'altra luce vagante viaggiava, certe notti, sulla strada che da Ponte Grande conduce a Bannio. La tradizione affermava che era l'anima di una strega malefica che tornava per fare i suoi malefici sulle rive del Toce.
 
Nella valle Anzasca (provincia di Novara), secondo un'antica saga locale, un'altra luce vagante viaggiava, certe notti, sulla strada che da Ponte Grande conduce a Bannio. La tradizione affermava che era l'anima di una strega malefica che tornava per fare i suoi malefici sulle rive del Toce.
  
[[Categoria:Creature Fantastiche del Piemonte]]
+
[[Categoria:Creature Fantastiche]]
 +
[[Categoria:Europa]]
 +
[[Categoria:Mediterraneo]]
 +
[[Categoria:Italia]]
 +
[[Categoria:Piemonte]]
 
[[Categoria:Creature Fantastiche]]
 
[[Categoria:Creature Fantastiche]]
 
[[Categoria:Maghi&Streghe]]
 
[[Categoria:Maghi&Streghe]]

Versione delle 15:05, 14 nov 2011

Nella valle Anzasca (provincia di Novara), secondo un'antica saga locale, un'altra luce vagante viaggiava, certe notti, sulla strada che da Ponte Grande conduce a Bannio. La tradizione affermava che era l'anima di una strega malefica che tornava per fare i suoi malefici sulle rive del Toce.