Sileni

Versione del 22 mar 2020 alle 20:00 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Sostituzione testo - '|specificità=Elementali' con '|specificità=Elementali |sub=-')
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Creature Fantastiche
Sottotipologia: Esseri Intermediari
Specificità: Elementali
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Uomo-Animale
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Malevola
Elemento: Terra
Habitat: Foresta
Tematiche: Ebbrezza

Esseri animaleschi e silvestri della mitologia greca, ostili all'agricoltura e devastatori di campi coltivati. I Sileni possedevano una scienza segreta e misteriosa e sapevano cantare in modo meraviglioso. A volte un sileno veniva catturato ubriaco e legato con catene di fiori, egli consentiva allora a rivelare il futuro e i segreti della creazione, cantando i suoi sacri canti.

ICONOGRAFIA[modifica]

Nell'ambito dionisiaco il Sileno fu solitamente raffigurato come un vecchio obeso, androgino, dal capo tondo e calvo, il naso camuso, gli occhi rotondi e sporgenti, sopracciglia, barba e baffi accentuati. Egli compariva su di un asino oppure a piedi, barcollante per l'ebbrezza e sostenuto da satiri, spesso avvolto in una lunga veste simile a quella di Dioniso.