Salamandra (2)



				

				

Da non confondere con la salamandra animale, questa è uno degli spiriti elementari, che ha in comune con l'altra salamandra solo il suo legame con l'elemento fuoco.
Il primo a parlarcene è Paracelso che le chiama anche Vulcanidi o Etnee. Secondo lui hanno un aspetto esile, quasi gracile. Se si va sul monte Etna, una delle loro abitazioni, le si può sentire gridare; il loro corpo è luminoso ed agile; esse conoscono passato, presente e futuro ma, per il fatto che parlano raramente, e che frequentano poco l'uomo, ciò non è di alcuna utilità per quest'ultimo. La loro vicinanza è del resto pericolosa, perché nel loro corpo ribollono fiamme diaboliche. Le Salamandre, come tutti gli altri esseri Elementari, sono le guardiane dei tesori che si trovano nel loro elemento, nelle regioni ignee; anzi, ancora meglio: è proprio nel loro territorio che vengono creati tutti i tesori, che poi vengono distribuiti nelle differenti regioni della terra. I loro figli sono dei mostri che si chiamano Scintille e che avvertono gli uomini quando sta per scoppiare un incendio.
Secondo Montfaucon de Villars, invece, «le Salamandre femmine sono belle, più belle di ogni altra, perché appartengono ad un elemento più puro». Esse «sono composte delle più sottili parti della sfera del fuoco messe insieme e strutturate per azione del fuoco universale». Romolo fu figlio di una Salamandra (tale era infatti quello che si fece passare per il dio Marte) e così anche Numa Pompilio e Zoroastro (il cui padre era la Salamandra Oromasis, e la madre Vesta, figlia di Noè). Secondo gli occultisti più recenti le salamandre sono anche preposte ai fulmini, al fuoco ed all'etere. Esse hanno un forte influsso sui collerici e sui temperamenti sanguigni. Colui che volesse evocarle dovrà farlo evidentemente presso un gran bracere, ed in pieno sole. Pur avendo parlato sempre al femminile, perché femminile è il genere di questo vocabolo in italiano, bisogna ricordare che invece le Salamandre sono quasi sempre degli spiriti maschili (come il padre di Remolo e quello di Zoroastro) a carattere solare, con l'unica esclusione delle Salamandre riservate e bellissime di cui ci parla Villars. Da un punto di vista astrologico i pianeti delle Salamandre sono il Sole e Giove, ed i segno Zodiacali l'Ariete, il Leone ed il Sagittario.