Rea Silvia

Versione del 25 lug 2020 alle 21:42 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Sostituzione testo - "== Riferimenti letterari ==" con "==LETTERATURA==")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Femmina
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Italia
Popolo/Regione: Romani
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Nobili
Specificità: Principi
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: Condanna a Morte

Figlia di Numitore, re d'Alba Longa. Numitore era stato privato del trono ad opera del fratello Amulio, che pou costrinse Rea Silvia a farsi vestale, ma la fanciulla per opera di Marte divenne madre di due gemelli, Romolo e Remo, e perciò Amulio la fece uccidere. Da Ennio è chiamata Ilia.

LETTERATURA[modifica]

La figura di Rea Silvia nella letteratura postclassica[modifica]

  • Giovanni Boccaccio, De mulieribus claris, raccolta di biografie.

Riferimenti artistici[modifica]

  • Jacopo della Quercia, Rea Silvia, scultura in marmo.