Prassitea (2)

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
Versione corrente (18:13, 14 nov 2019) (modifica) (annulla)
 
Riga 1: Riga 1:
 +
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Femmina
 +
|sezione=Mitologia Classica
 +
|continente=Europa
 +
|area=Mediterraneo
 +
|paese=Grecia
 +
|origine=Greci
 +
|tipologia=Umani
 +
|sottotipologia=-
 +
|specificità=-
 +
|indole=Malevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=-
 +
|habitat=-
 +
|ambiti=-
 +
}}
 +
Forse altro nome di [[Metanira]] oppure nutrice di [[Demofoonte]].
Forse altro nome di [[Metanira]] oppure nutrice di [[Demofoonte]].
<br>[[Demetra]], fingendosi una donna mortale, allevava [[Demofoonte]], ma ogni notte, nell'intento di renderlo immortale, lo poneva sul fuoco. Così, senza essere allattato, il bambino cresceva meravigliosamente. [[Metanira]] si mise a spiare e, vedendo [[Demofoonte]] tra le fiamme, gettò un grido; [[Demetra]] allora interruppe il rito, si svelò e disse a [[Metanira]] che il bambino non sarebbe diventato immortale; tuttavia, disse [[Demetra]], gli resterà addosso un privilegio imperituro, perché è salito sulle mie ginocchia e ha dormito tra le mie braccia (Inni omerici). Apollodoro dice che a sorprendere [[Demetra]] fu [[Prassitea]] senza specificare se fosse Metanira o una balia del piccolo (Apollodoro, Biblioteca, I 5,1).
<br>[[Demetra]], fingendosi una donna mortale, allevava [[Demofoonte]], ma ogni notte, nell'intento di renderlo immortale, lo poneva sul fuoco. Così, senza essere allattato, il bambino cresceva meravigliosamente. [[Metanira]] si mise a spiare e, vedendo [[Demofoonte]] tra le fiamme, gettò un grido; [[Demetra]] allora interruppe il rito, si svelò e disse a [[Metanira]] che il bambino non sarebbe diventato immortale; tuttavia, disse [[Demetra]], gli resterà addosso un privilegio imperituro, perché è salito sulle mie ginocchia e ha dormito tra le mie braccia (Inni omerici). Apollodoro dice che a sorprendere [[Demetra]] fu [[Prassitea]] senza specificare se fosse Metanira o una balia del piccolo (Apollodoro, Biblioteca, I 5,1).
Riga 11: Riga 36:
[[Categoria:Grecia]]
[[Categoria:Grecia]]
[[Categoria:Umani]]
[[Categoria:Umani]]
-
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
+
[[Categoria:Sesso: Femmina]]
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
-
[[Categoria:Indole: Malevola]]
+
[[Categoria:Indole: Benevola]]
[[Categoria:Nutrici]]
[[Categoria:Nutrici]]

Versione corrente

SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Femmina
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: -
Specificità: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Malevola
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: -

Forse altro nome di Metanira oppure nutrice di Demofoonte.
Demetra, fingendosi una donna mortale, allevava Demofoonte, ma ogni notte, nell'intento di renderlo immortale, lo poneva sul fuoco. Così, senza essere allattato, il bambino cresceva meravigliosamente. Metanira si mise a spiare e, vedendo Demofoonte tra le fiamme, gettò un grido; Demetra allora interruppe il rito, si svelò e disse a Metanira che il bambino non sarebbe diventato immortale; tuttavia, disse Demetra, gli resterà addosso un privilegio imperituro, perché è salito sulle mie ginocchia e ha dormito tra le mie braccia (Inni omerici). Apollodoro dice che a sorprendere Demetra fu Prassitea senza specificare se fosse Metanira o una balia del piccolo (Apollodoro, Biblioteca, I 5,1).

[modifica] Fonti

Apollodoro, Biblioteca, I 5,1