Differenze tra le versioni di "Porevit"

Riga 1: Riga 1:
{{Divinità
+
{{Voce
 
|anagrafica=SCHEDA ANAGRAFICA
 
|anagrafica=SCHEDA ANAGRAFICA
 
|nome originale=-
 
|nome originale=-
Riga 6: Riga 6:
 
|etimo=-
 
|etimo=-
 
|sesso=Maschio
 
|sesso=Maschio
 +
|sezione=Mitologia Slava
 +
|continente=Europa
 +
|area=Europa dell'Est
 +
|paese=Germania
 
|origine=Slavi
 
|origine=Slavi
 
|tipologia=Divinità
 
|tipologia=Divinità
 +
|sottotipologia=-
 +
|specificità=-
 
|indole= Benevola
 
|indole= Benevola
 
|aspetto=Antropomorfo
 
|aspetto=Antropomorfo
Riga 31: Riga 37:
 
[[Categoria:Europa]]
 
[[Categoria:Europa]]
 
[[Categoria:Europa dell'Est]]
 
[[Categoria:Europa dell'Est]]
 +
[[Categoria:Germania]]
 
[[Categoria:Divinità]]
 
[[Categoria:Divinità]]
 
[[Categoria:Guerra]]
 
[[Categoria:Guerra]]

Versione delle 21:13, 12 gen 2019

SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Slava
Continente: Europa
Area: Europa dell'Est
Paese: Germania
Popolo/Regione: Slavi
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Divinità
Sottotipologia: -
Specificità: -
Subspecifica: [[:Elenchi:{{{sub}}}|{{{sub}}}]]
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: Terra
Habitat: Cielo
Tematiche: Guerra

È il celebre dio a cinque teste dell'isola di Rùgen. Era un dio del bottino e della guerra ("De Porevitho praedarum & bello oppressorum Deo” lo descriveva Frentzel). Nonostante le sue caratteristiche belliche veniva rappresentato senza armi. Di questo dio si parla nella storia dei Re di Danimarca, la Knytlinga saga, quando si cita la conquista dell'isola di Rügen, isola che si trova nel Mar Baltico e che costituiva l'ultimo rifugio degli slavi pagani (oggi l'isola appartiene alla Germania).

Iconografia

Saxo Gramaticus lo descrive con quattro facce, ognuna delle quali guarda verso una direzione dell'orizzonte, ed una quinta sul torace.

Personaggi simili

In quanto dio della guerra, Porevit corrispondeva a Marte, divinità romana che, sotto il nome di Gradivo, era conosciuto come dio della guerra e fu poi identificato con Ares greco. La sua caratteristica di avere molte teste fa pensare alla continuazione di antichi culti indoeuropei, dal momento che anche nel pantheon indù la divinità della guerra, Skanda, è nota per avere sei teste.