Ponca



				

				

I Ponca sono una tribù di Indiani d'America, appartenente al gruppo linguistico Sioux e strettamente imparentata agli Omaha, Kansa ed Osage. I Ponca migrarono diverse volte e si stabilirono per un certo tempo presso il lago Andes, nel Sud Dakota, per poi migrare ancora, verso la foce del fiume Niobrara, in Nebraska, dove si sarebbero fermati e stabiliti definitivamente. Secondo quanto riportato da Lewis e Clark, furono subito decimati da una epidemia di vaiolo e ridotti a solo 200 individui. Per ragioni che non sono mai state del tutto chiare, il territorio dei Ponca fu successivamente assegnato ai Sioux. Intorno al 1870 il loro numero era salito a circa 800 dopo la terribile epidemia di vaiolo, ma più tardi, a causa della loro inimicizia con i vicini Sioux, furono trasferiti nelle riserve dell'Oklahoma. La malnutrizione e le nuove malattie contro le quali non avevano immunità uccisero metà di essi. Pochi Ponca restarono invece nel Nebraska e cercarono rifugio presso tribù con le quali erano legati da vincoli di parentela. I Ponca furono sempre pacifici con i coloni bianchi. Vivevano in villaggi permanenti di capanne di terra. Erano coltivatori di granturco, cacciatori di bufali. Adottarono un certo numero di usanze delle Pianure, inclusa la Danza del Sole, che loro chiamavano la Danza del Grande Mistero.