Differenze tra le versioni di "Plistene (1)"

m (Sostituzione testo - 'Categoria:Principi' con 'Categoria:Nobili Categoria:Principi')
Riga 9: Riga 9:
 
[[Categoria:Grecia]]
 
[[Categoria:Grecia]]
 
[[Categoria:Umani]]
 
[[Categoria:Umani]]
 +
[[Categoria:Nobili]]
 
[[Categoria:Principi]]
 
[[Categoria:Principi]]
 
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
 
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
 
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 
[[Categoria:Indole: Non specificato]]
 
[[Categoria:Indole: Non specificato]]

Versione delle 16:51, 22 ott 2019

Figlio di Pelope e Ippodamia, fratello di Tieste e di Atreo.
Una variante vuole che fosse figlio di Atreo e di Aerope (o di Atreo e della sua prima moglie Cleola) e che avesse generato Agamennone, Menelao ed Anassibia, ma che morisse lasciando i figli ancora piccoli alla custodia del nonno paterno, che li allevò e sposò la loro madre.
Secondo un'altra leggenda Tieste, per vendicarsi del fratello Atreo, mandò il nipote Plistene ad ucciderlo; ma fu Atreo ad uccidere Plistene e in quel momento si rese conto di aver dato la morte a suo figlio.