Noburunga

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
m (Sostituzione testo - 'Categoria:Sovrani' con 'Categoria:Nobili Categoria:Sovrani')
Versione corrente (19:58, 4 gen 2020) (modifica) (annulla)
 
Riga 1: Riga 1:
 +
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Maschio
 +
|sezione=Mitologia Orientale
 +
|continente=Asia
 +
|area=Estremo Oriente
 +
|paese=Giappone
 +
|origine=Shintoisti
 +
|tipologia=Divinità
 +
|sottotipologia=-
 +
|specificità=-
 +
|indole=Benevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=Terra
 +
|habitat=Cielo
 +
|ambiti=-
 +
}}
 +
Favoloso imperatore del Giappone che ancor vivente creò da solo la propria apoteosi. Ordinò che gli venisse eretto su una collina un vasto e magnifico tempio nel quale fece poi trasportare gli idoli più venerati dai suoi sudditi; quindi fece collocare la propria statua su un piedistallo, cosi che dominasse gli altri simulacri. Il popolo, sommamente attaccato al culto delle antiche divinita, lo ignorò; il monarca, irritato, emanò un editto col quale si proclamava unico e solo dio dell'Impero, e proibì a tutti il culto di altre divinità.  
Favoloso imperatore del Giappone che ancor vivente creò da solo la propria apoteosi. Ordinò che gli venisse eretto su una collina un vasto e magnifico tempio nel quale fece poi trasportare gli idoli più venerati dai suoi sudditi; quindi fece collocare la propria statua su un piedistallo, cosi che dominasse gli altri simulacri. Il popolo, sommamente attaccato al culto delle antiche divinita, lo ignorò; il monarca, irritato, emanò un editto col quale si proclamava unico e solo dio dell'Impero, e proibì a tutti il culto di altre divinità.  
<br>In un secondo bando comandò ai Giapponesi di tributare rispettosi omaggi al loro dio vivente nel giorno del suo anniversario; tale decreto venne accompagnato da promesse lusinghiere a favore dei suoi adoratori e da terribili minacce contro gli infedeli. II terrore indusse i sudditi a venerare il nuovo idolo ma gli onori divini non bastarono a preservare il dio vivente dalla morte; si cospirò contro di lui, i congiurati appiccarono il fuoco al suo palazzo e Noburunga perì fra le fiamme. Qualunque sia stata la ragione della sua morte, è probabile che il suo successore abbia avuto qualche interesse nel mantenere il culto di Noburunga; esso venne conservato anche in seguito e i Giapponesi continuarono a venerarlo fino ai nostri tempi col nome di Xantai. A tutt'oggi è una delle divinità più antiche venerate nell'Impero del Sol Levante.
<br>In un secondo bando comandò ai Giapponesi di tributare rispettosi omaggi al loro dio vivente nel giorno del suo anniversario; tale decreto venne accompagnato da promesse lusinghiere a favore dei suoi adoratori e da terribili minacce contro gli infedeli. II terrore indusse i sudditi a venerare il nuovo idolo ma gli onori divini non bastarono a preservare il dio vivente dalla morte; si cospirò contro di lui, i congiurati appiccarono il fuoco al suo palazzo e Noburunga perì fra le fiamme. Qualunque sia stata la ragione della sua morte, è probabile che il suo successore abbia avuto qualche interesse nel mantenere il culto di Noburunga; esso venne conservato anche in seguito e i Giapponesi continuarono a venerarlo fino ai nostri tempi col nome di Xantai. A tutt'oggi è una delle divinità più antiche venerate nell'Impero del Sol Levante.
Riga 13: Riga 38:
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
[[Categoria:Indole: Benevola]]
[[Categoria:Indole: Benevola]]
-
[[Categoria:Elemento: Non specificato]]
+
[[Categoria:Elemento: Terra]]
[[Categoria:Habitat: Cielo]]
[[Categoria:Habitat: Cielo]]

Versione corrente

SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Orientale
Continente: Asia
Area: Estremo Oriente
Paese: Giappone
Popolo/Regione: Shintoisti
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Divinità
Sottotipologia: -
Specificità: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: Terra
Habitat: Cielo
Tematiche: -

Favoloso imperatore del Giappone che ancor vivente creò da solo la propria apoteosi. Ordinò che gli venisse eretto su una collina un vasto e magnifico tempio nel quale fece poi trasportare gli idoli più venerati dai suoi sudditi; quindi fece collocare la propria statua su un piedistallo, cosi che dominasse gli altri simulacri. Il popolo, sommamente attaccato al culto delle antiche divinita, lo ignorò; il monarca, irritato, emanò un editto col quale si proclamava unico e solo dio dell'Impero, e proibì a tutti il culto di altre divinità.
In un secondo bando comandò ai Giapponesi di tributare rispettosi omaggi al loro dio vivente nel giorno del suo anniversario; tale decreto venne accompagnato da promesse lusinghiere a favore dei suoi adoratori e da terribili minacce contro gli infedeli. II terrore indusse i sudditi a venerare il nuovo idolo ma gli onori divini non bastarono a preservare il dio vivente dalla morte; si cospirò contro di lui, i congiurati appiccarono il fuoco al suo palazzo e Noburunga perì fra le fiamme. Qualunque sia stata la ragione della sua morte, è probabile che il suo successore abbia avuto qualche interesse nel mantenere il culto di Noburunga; esso venne conservato anche in seguito e i Giapponesi continuarono a venerarlo fino ai nostri tempi col nome di Xantai. A tutt'oggi è una delle divinità più antiche venerate nell'Impero del Sol Levante.