Navki (1)



				

				

Sono le anime di bambini morti senza battesimo, o di annegati. Mantengono l'aspetto di bambini; se qualcuno pronuncia davanti a loro la formula del battesimo, essi vengono liberati dalla condanna di rimanere sulla terra come spiriti infestanti. Ma se nei sette anni successivi alla morte nessuno ha pietà di loro, si trasformano in ninfe acquatiche bellissime, vestite con una tunica bianca; esse vivono nei fiumi o nei laghi e cercano di attrarre in acqua i viandanti con la loro voce seducente.

[modifica] Etimologia

Il nome deriva dal russo navie, morto.