Namtar

Versione del 2 lug 2020 alle 21:29 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Sostituzione testo - "==Iconografia==" con "==ICONOGRAFIA==")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Mesopotamica
Continente: Asia
Area: Medio Oriente
Paese: Iraq
Popolo/Regione: Sumeri
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Divinità
Sottotipologia: Divinità delle Astrazioni
Specificità: Divinità delle Malattie
Subspecifica: [[:Elenchi:{{{sub}}}|{{{sub}}}]]
ATTRIBUTI
Aspetto: Uomo-Animale
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Malevola
Elemento: Terra
Habitat: Inferi
Tematiche: Malattie

Dio della peste, il cui nome significa "porta via presto". È anche il nocchiero degli inferi, nonché il messaggero della dea Ereshkigal, con l'incarico di spargere la peste fra i mortali allo scopo di ripopolare il tenebroso regno d'oltretomba della sua regina.

ICONOGRAFIA[modifica]

Ha quattro mani ed una testa di uccello, oppure manca totalmente di mani e piedi.