Myrddin



				

				

Nel Libro Nero di Carmarthen (c. 1250) si trovano parti di monologhi o dialoghi di saghe che purtroppo sono andate perdute. Il manoscritto ci riporta anche parti della leggenda di Myrddin Wyllt, un uomo selvaggio che viveva nei boschi e che è diventato pazzo dopo una battaglia. La leggenda di Myrddin Wyllt è solitamente legata alle storie di altri due personaggi simili, Suibne Geilt in Irlanda e Lailoken in Scozia.
Myrddin Wyllt compare anche in Vita Merlini di Geoffrey of Monmouth e sembra essere completamente diverso dal personaggio di Merlino il Mago.
Nato intorno al 540 d.C., impazzì dal dolore dopo aver visto la sconfitta del suo signore, Gwenddolau, nella battaglia di Arfderydd avvenuta nel 573 d.C. e per questo si ritirò nella foresta di Caledonian a vivere con gli animali.
Anche lui aveva il dono della chiaroveggenza e aveva previsto che sarebbe morto cadendo e annegando. In effetti, morì impalato cadendo su di una pertica di pescatori con la testa sott'acqua. La sua tomba sarebbe vicino al fiume Tweed, nel villaggio di Frumelzier vicino a Selkirk, anche se nessun ritrovamento archeologico lo confermerebbe.