Mostri Processionali

(Reindirizzamento da Mostro Processionale)



				

				

Sono dei simulacri, di dimensioni generalmente notevoli, costruiti con delle armature in legno, ricoperte con materali vari (cartapesta, stoffa, pelli, paglia intrecciata), che venivano animati dall'interno da uno o più nomini e portati in giro per le città durante delle festività rituali. Lo scopo poteva essere commemorativo (in genere della vittoria di un santo o di un eroe sul mostro effigiato) o propiziatorio (in questo caso non si trattava di mostri antagonisti, ma di creature benevole, pur sotto l'apparenza imponente o paurosa). Generalmente i mostri effigiati sono di due sole specie: draghi o giganti umani. Esistono tuttavia anche delle eccezioni: per esempio il Kilin (unicorno cinese) che si porta in processione nella provincia di Giangsu della Cina Centrale, durante la festa dell'anno nuovo; si tratta di una effige di paglia, circondata da lanterne, chiamata l'unicorno porta-bambini", poiché si tratta di un mostro propiziatorio della fecondità.

[modifica] Draghi

Tra le processioni in cui figuravano draghi, le più famose sono quelle francesi. Ma troviamo dei casi celebri anche in Belgio o in Inghilterra. In Italia si portavano draghi in processione sul lago d'Orla, un simulacro dei quali in ferro battuto è ancora visibile nell'isola di S. Giulio. A Bolzano, ogni tre anni, si teneva, nel giorno del Corpus Domini, una rappresentazione rituale in cui un simulacro di drago veniva ucciso. In Cina, durante la Festa dei Draghi-Fiaccola, il quindicesimo giorno del primo mese. dei draghi di stoffa e carta animati da uomini giocavano con una palla ricamata, simboleggiando le piogge fecondatrici di cui si attende l'arrivo all'inizio dell'anno. A Bali è divenuta celebre, anche tra i turisti, la figura di Barong, drago benevolo, animato da due o tre uomini, che partecipa a delle rappresentazioni rituali che simboleggiano la lotta del Bene contro il Male.

[modifica] Giganti

Anche per quanto riguarda i giganti processionali, la zona compresa tra Francia e Belgio sembra essere stata particolarmente feconda. Ricordiamo famose processioni in cui sfilavano simulacri di giganti a Ypres, Lille, Calais, Bruxelles ed in molte cittadine delle Ardenne. Anche a Mistretta e a Messina, in Italia, venivano portate m processione figure di giganti. In Inghilterra, fino a tutto il XVII secolo, durante le feste di mezz'estate si portavano in processione effigi di giganti, realizzate con carta. stoppie e simili materiali deperibili; in altre aree europee del nord erano costruite in vimini o legno, e spesso, al termine della processione, venivano bruciate. Secondo Frazer si tratterebbe del ricordo di antichi sacrifìci propiziatori offerti dai Celti, in cui uomini ed animali venivano bruciati vivi, rinchiusi in massa all'interno di gigantesche figure di vimini

[modifica] Elenco dei Mostri Processionali