Mestle

SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Nobili
Specificità: Principi
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: Eponimi

Principe dei Meoni, figlio di Talemene: partecipò col fratello minore Antifo e lo zio paterno Ifitione alla guerra di Troia in difesa degli assediati.

 Sui Meoni imperavano Mestle ed Antifo,
i due figli di Talemene, che la palude Gigea partorì;
essi guidavano i Meoni, nati sotto lo Tmolo

(Omero, Iliade)

Mestle sopravvisse ai fatti bellici: dopo la caduta della città sarebbe emigrato in Italia fondandovi Mestre.

Curiosità[modifica]

Nell'Iliade tradotta da Vincenzo Monti, si legge che Mestle e Antifo sono figli di Pilemene anziché Talemene. Poiché secondo alcune fonti Mestle dopo la guerra di Troia venne in Italia coi suoi uomini e anche coi Paflagoni, che a Troia avevano perso un loro condottiero chiamato Pilemene, si può ipotizzare che Monti abbia fatto un po'di confusione in ragione dei rapporti stretti che correvano tra Meoni e Paflagoni.

Di Pilemene i figli Antifo e Mestle
alla gigèa palude partoriti
ai Meonii eran duci, a quelli ancora
che alla falda del Tmolo ebber la vita.

Guerrieri meoni noti agli ordini di Mestle[modifica]

BIBLIOGRAFIA[modifica]

Fonti antiche[modifica]

Per visualizzare le fonti antiche su Mestle vai a FontiAntiche:Mestle

Fonti moderne[modifica]

Per visualizzare le fonti moderne su Mestle vai a FontiModerne:Mestle