Mege



				

				
SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Nobili
Specificità: Sovrani
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: -

Condottiero acheo, figlio di Fileo e fratello di Euridamia. La madre era Timandra, una delle figlie di Tindaro e Leda, oppure Ctimene, figlia di Laerte e sorella di Ulisse: aveva una sorella, Euridamia, moglie dell' indovino Poliido. Fu tra i pretendenti di Elena, moglie di Menelao, e combatté dunque nella guerra di Troia. Alla morte del padre, Mege gli succedette nel regno, che comprendeva le isole fronteggianti le Echinadi, nel mar Ionio. Le tradizioni non lo dicono sposato e ciò giustificherebbe il suo interesse verso Elena. Igino, nelle sue Fabulae, nomina Mege proprio tra i corteggiatori della giovane.

Indice

[modifica] La partecipazione alla guerra di Troia

Secondo Omero, Mege comandava chi proveniva dalle isole Echinadi, portando con sé quaranta navi pronte per attaccare Troia. Ai suoi ordini erano anche i guerrieri provenienti dalla vicina isola di Dulichio, il cui re, Niso, non era stato tra i pretendenti di Elena. Anche lo Pseudo-Apollodoro afferma che la flotta di Mege era composta da quaranta navi. Igino parla al contrario di sessanta navi.


[modifica] La morte

Mege morí durante il suo viaggio di ritorno in patria.

[modifica] Vittime di Mege

  • Pedeo (Omero, Iliade, libro V)
  • Cresmo (Omero, Iliade, libro XV, versi 523)
  • Anficlo (Omero, Iliade, libro XVI, versi 313)
  • Agelao (Quinto Smirneo, Posthomerica, libro I, verso 279)
  • Itimoneo (Quinto Smirneo, Posthomerica, libro I, verso 279)
  • Eurimene (Quinto Smirneo, Posthomerica, libro X, versi 98 ss.)
  • Alceo (Quinto Smirneo, Posthomerica, libro X, verso 138)
  • Deiopite (Quinto Smirneo, Posthomerica, libro XIII, versi 212)

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti Antiche