Lucifero (1)



				

				

Nome tradizionalmente attribuito al Diavolo, sulla base di una traduzione, ed una interpretazione errate in Isaia (XIV, 12), dove si legge: «Come sei caduto dal cielo, Lucifero, figlio del mattino». In realtà nell'Antico Testamento non si fa mai alcun cenno alla caduta degli Angeli; il testo surriportato era attribuito al rè Nebuchadnezzar. Tuttavia da San Girolamo in poi l'equazione Lucifero = Satana, prende fortemente piede, e trova soprattutto grande rispondenza nella letteratura (Dante, Milton).
Nel Targum Lucifero è identificato con Samaele; ambiguo personaggio della tradizione ebraica, essendo talvolta il «re di tutti i demoni», talaltra «il più grande principe del cielo»; governatore degli angeli e detentorc del potere planetario. Nella tradizione più comune è l'angelo caduto «figlio dell'Alba» che nel giardino dell'Eden cospirò per la caduta di Adamo.