Licomede

Versione del 22 mar 2020 alle 13:48 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Sostituzione testo - '|specificità=Sovrani' con '|specificità=Sovrani |sub=-')
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Nobili
Specificità: Sovrani
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Neutrale
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: -

Re dei Dolopi a Sciro, padre di Deidamia e quindi avo di Neottolemo. Fu amico di Menesteo, che a lui si rivolse per uccidere Teseo: Licomede portò con un pretesto Teseo su un promontorio e dandogli una spinta lo fece precipitare in mare. In seguito nascose Achille nella sua reggia dandogli in sposa la figlia Deidamia.

Riferimenti artistici[modifica]

  • Francesco Hayez, Ulisse scopre Achille tra le figlie di Licomede, dipinto.