Differenze tra le versioni di "Langsuir"

Riga 8: Riga 8:
 
|sezione=Folklore
 
|sezione=Folklore
 
|continente=Asia
 
|continente=Asia
|area=Asia Meridionale
+
|area=Sudest Asiatico
 
|paese=Indonesia
 
|paese=Indonesia
 
|origine=-
 
|origine=-
Riga 33: Riga 33:
 
[[Categoria:Folklore]]
 
[[Categoria:Folklore]]
 
[[Categoria:Asia]]
 
[[Categoria:Asia]]
[[Categoria:Asia Meridionale]]
+
[[Categoria:Sudest Asiatico]]
 
[[Categoria:Indonesia]]
 
[[Categoria:Indonesia]]
 
[[Categoria:Creature Fantastiche]]
 
[[Categoria:Creature Fantastiche]]

Versione delle 20:49, 31 mar 2020

SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Folklore
Continente: Asia
Area: Sudest Asiatico
Paese: Indonesia
Popolo/Regione: -
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Creature Fantastiche
Sottotipologia: Non Morti
Specificità: Vampiri
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Malevola
Elemento: Terra
Habitat: -
Tematiche: -

In Indonesia così sono chiamate le donne morte di parto, che diventano vampiri. Succhiano il sangue ai bambini tramite una fessura che hanno alla base del collo; per renderle innocuee farle ritornare donne normali è necessario tagliare loro le unghie e inserire i capelli nella fessura. Per scongiurare, invece, il pericolo che diventi uno di questi mostri, quando una donna muore di parto, le si coprono gli occhi con del gesso, o le si rinchiude la testa in una pentola, perché non riesca a distinguere le sue vittime preferite.
Se si riesce a catturare una Langsuir la si può far ritornare una donna normale semplicemente tagliandole le unghie ed infilandole i capelli dentro il buco che ha nel collo. Nonostante sembri una incongruenza, si dice che anche le Langsuir possano avere dei figli, che prendono il nome di Pontianak o Matianak.

Iconografia

Appare generalmente vestita di verde, con unghie lunghissime, folte trecce nere che le coprono il corpo fino alle anche, per nascondere la fenditura che ha sul collo.