Lancillotto (1)

Versione del 3 lug 2020 alle 16:42 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Sostituzione testo - "==Infanzia==" con "==INFANZIA==")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Medievale
Continente: Europa
Area: Nordeuropa
Paese: Inghilterra
Popolo/Regione: Ciclo Arturiano
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Guerrieri
Specificità: Cavalieri
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Neutrale
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: -

Uno dei più famosi cavalieri della Tavola Rotonda.

INFANZIA[modifica]

Figlio di re Ban di Benoic, era chiamato anche Lancillotto del Lago perchè, da bambino, fu immerso dalla Dama del Lago nelle magiche acque lacustri.

Lancillotto e Ginevra[modifica]

Divenuto adulto, fu uno dei cavalieri più vicini a re Artù. Lancillotto, però, si innamorò della regina Ginevra, di cui divenne amante. Quando re Artù scoprì la loro relazione, vi fu uno scontro tra i due eserciti capitanati dal re e dal cavaliere. La pace fu ristabilita solo dopo che Lancillotto ebbe ucciso Galvano.

Figli[modifica]

Da Elaine ebbe Galahad.

La morte[modifica]

Tornato a corte, però, Lancillotto scoprì che Artù era morto e Ginevra era entrata in convento. A quel punto, si fece monaco e dopo poco morì.

Fonti[modifica]