Kiyo

(Reindirizzamento da Kiyohime)



				

				

Bella cameriera delle leggende giapponesi. Figlia di un albergatore, lavorava in una sala da tè sull’argine di Hidaka, presso cui spesso soggiornava il monaco Anchin. La fanciulla, invaghita del monaco, lo perseguitava con le sue attenzioni, senza successo. Per aprire una breccia nel cuore del pio Anchin, Kiyohime non esitò a rivolgersi alla magia nera ed alle potenze infernali. Un giorno lo inseguì fin dentro un tempio, dove il monaco trovò rifugio sotto una enorme e pesantissima campana di bronzo. Infuriata dalla resistenza dell'uomo Kiyohime fece piombare per magia la campana su Anchin, imprigionandolo. Poi si trasformò: il suo viso divenne simile a quello di Hannya, il suo corpo si coprì di scaglie e le gambe, fondendosi, divennero una coda di drago. Dal suo corpo iniziarono a fuoriuscire lingue di fiamma, che portarono presto la campana al calor bianco, uccidendo il povero e virtuoso monaco.