Kishimo-Jin

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
Versione corrente (16:12, 9 apr 2020) (modifica) (annulla)
 
Riga 1: Riga 1:
 +
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=dea madre dei demoni
 +
|sesso=Maschio
 +
|sezione=Mitologia Indo-Iranica
 +
|continente=Asia
 +
|area=Estremo Oriente
 +
|paese=Giappone
 +
|origine=Buddhisti
 +
|tipologia=Divinità
 +
|sottotipologia=Divinità delle Astrazioni
 +
|specificità=Divinità della Pietà
 +
|sub=-
 +
|indole=Benevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=[[Melograno]]
 +
|attributi=-
 +
|elemento=Terra
 +
|habitat=Cielo
 +
|ambiti=[[Elenchi:Pietà|Pietà]]
 +
}}
 +
La dea buddhista giapponese dei bambini piccoli. Il suo nome significa “dea madre dei demoni” e in origine era un mostruoso demone originario dell’India, di nome [[Hariti]]. Rapiva i bambini piccoli e li divorava, finché il grande [[Buddha]] la convertì. Ora simboleggia il richiamo del Buddha alla pietà, e la sua devozione nell’assistere i deboli. Kishimo-jin è raffigurata come una madre che allatta il suo bambino, tenendo un melograno (simbolo di amore e di fertilità femminile) nella propria mano. È chiamata anche Karitei-Mo.
La dea buddhista giapponese dei bambini piccoli. Il suo nome significa “dea madre dei demoni” e in origine era un mostruoso demone originario dell’India, di nome [[Hariti]]. Rapiva i bambini piccoli e li divorava, finché il grande [[Buddha]] la convertì. Ora simboleggia il richiamo del Buddha alla pietà, e la sua devozione nell’assistere i deboli. Kishimo-jin è raffigurata come una madre che allatta il suo bambino, tenendo un melograno (simbolo di amore e di fertilità femminile) nella propria mano. È chiamata anche Karitei-Mo.
Riga 5: Riga 31:
[[Categoria:Asia]]
[[Categoria:Asia]]
[[Categoria:Estremo Oriente]]
[[Categoria:Estremo Oriente]]
 +
[[Categoria:Giappone]]
[[Categoria:Divinità]]
[[Categoria:Divinità]]
[[Categoria:Sesso: Femmina]]
[[Categoria:Sesso: Femmina]]
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
[[Categoria:Indole: Benevola]]
[[Categoria:Indole: Benevola]]
-
[[Categoria:Elemento: Non specificato]]
+
[[Categoria:Elemento: Terra]]
[[Categoria:Habitat: Cielo]]
[[Categoria:Habitat: Cielo]]
 +
[[Categoria:Pietà]]
 +
[[Categoria:Melograno]]

Versione corrente

SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: dea madre dei demoni
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Indo-Iranica
Continente: Asia
Area: Estremo Oriente
Paese: Giappone
Popolo/Regione: Buddhisti
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Divinità
Sottotipologia: Divinità delle Astrazioni
Specificità: Divinità della Pietà
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: Melograno
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: Terra
Habitat: Cielo
Tematiche: Pietà

La dea buddhista giapponese dei bambini piccoli. Il suo nome significa “dea madre dei demoni” e in origine era un mostruoso demone originario dell’India, di nome Hariti. Rapiva i bambini piccoli e li divorava, finché il grande Buddha la convertì. Ora simboleggia il richiamo del Buddha alla pietà, e la sua devozione nell’assistere i deboli. Kishimo-jin è raffigurata come una madre che allatta il suo bambino, tenendo un melograno (simbolo di amore e di fertilità femminile) nella propria mano. È chiamata anche Karitei-Mo.