Kim Suro



				

				

Fondatore del regno Kaya nel primo secolo. Secondo la leggenda la zona della Corea del centro-sud fu dapprima governata da nove fratelli, ma non c'era un re vero e proprio.

Indice

[modifica] Nascita

Un giorno una voce parlò dal cielo, in un luogo chiamato Kuji (che in coreano significa "deliziosa tartaruga"). Due o trecento persone la sentirono, insieme a tre dei fratelli. La voce gli ordinava di recarsi in cima alla montagna, prendere un po' di terra, danzare e cantare una canzone ora nota col nome di Kujiga. Essi fecero come gli era stato ordinato ed una corda di piume colorate discese dal cielo. Legata ad essa c'era una cesta d'oro. Quando la aprirono vi trovarono al suo interno sei sfere d'oro. I fratelli portarono la cesta a casa e quando la aprirono il giorno dopo scoprirono che le sfere si erano trasformate in un bambino.

[modifica] Salita al trono

Il bambino crebbe velocemente (era questo un sicuro segno di un eroe) e raggiunse l'altezza di nove piedi. Quando quel mese la luna raggiunse il suo massimo splendore, il ragazzo, che ora viene chiamato Suro, salì al trono del territorio chiamato Kaja. Dopo due anni costruì il suo palazzo e governò da li.

[modifica] Lo scontro con Seok T'alhae

Ebbe poi un breve scontro con Seok T'alhae, che voleva prendergli il trono, ma riuscì a sconfiggerlo e Seok T'alhae si ritirò a Shilla.

[modifica] Matrimonio

Quando i nove fratelli lo incoraggiarono a sposarsi egli rifiutò dicendo che il cielo lo aveva fatto diventare re ed il cielo si sarebbe occupato anche del suo matrimonio. In seguito sposò Heo Hwangok, una principessa che giunse in nave dall'India.