Iyaganasha

Versione del 7 mag 2011 alle 19:13 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Nuova pagina: È una popolazione di esseri molto piccoli, alti meno di un metro, con le caratteristiche dei popoli fatati. A parte l'informazione sulle loro piccole dimensioni non si sa altro del lo...)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

È una popolazione di esseri molto piccoli, alti meno di un metro, con le caratteristiche dei popoli fatati. A parte l'informazione sulle loro piccole dimensioni non si sa altro del loro aspetto, perché essi rimangono invisibili, salvo che per le persone cui decidono spontaneamente di mostrarsi. Sono abili cacciatori, e spesso aiutano gli uomini a scovare la selvaggina. Quando incontrano un essere umano che secondo loro ha le qualità adatte, lo rapiscono e gli impartiscono insegnamenti che ne faranno un abile stregone, dopodiché lo rimandano tra gli uomini. Nonostante la loro piccolezza sono molto forti, ed hanno la capacità di saltare fiumi molto larghi, anziché guadarli. Il nemico che temono di più sono le vespe e i loro nidi: neutralizzarne uno vuoi dire farsi amici questi pigmei. Vivono nella foresta o lungo gli argini dirupati dei fiumi.