Ifigenia

Versione del 2 lug 2020 alle 20:50 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Sostituzione testo - "gallery perrow=5" con "gallery perrow=8")
SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITÀ
Nome orig.: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Femmina
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Origine: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Nobili
Specificità: Principi
Subspecifica: -
CARATTERI
Aspetto: Antropomorfo
Indole: Benevola
Elemento: -
Habitat: -
ATTRIBUTI
Fisici
Animali
Vegetali
Minerali
Alimenti
Colori
Numeri
Armi
Abbigliamento
Altri
TEMATICHE

Figlia di Agamennone e di Clitennestra. Quando i Greci stavano per partire da Aulide per la guerra di Troia, giunse una bonaccia che li trattenne nel porto. Calcante allora, interrogato da Agamennone, disse che la bonaccia era mandata da Artemide, e che si doveva placare la dea sacrificandole Ifigenia. Agamennone si dispose a sacrificare la figlia, ma Artemide sostituì una cerva alla fanciulla, trasportando questa dentro una nube in Tauride, dove ne fece una sua sacerdotessa. Oreste, suo fratello, la ricondusse poi in Grecia, dopo la fine della guerra.

Riferimenti letterari

La figura di Ifigenia nella letteratura postclassica

  • Jean Racine, Ifigenia in Aulide, tragedia.
  • Johann Wolfgang v. Goethe, Ifigenia in Tauride, tragedia.
  • Gerhart Hauptmann, Ifigenia in Delfi, tragedia.

MUSEO