Hsi-Yu

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
Versione corrente (16:26, 24 mar 2020) (modifica) (annulla)
 
 +
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Maschio
 +
|sezione=Mitologia Orientale
 +
|continente=Asia
 +
|area=Estremo Oriente
 +
|paese=Cina
 +
|origine=Cinesi
 +
|tipologia=Creature Fantastiche
 +
|sottotipologia=Animali
 +
|specificità=Uccelli
 +
|sub=-
 +
|indole=Benevola
 +
|aspetto=Animale
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=Aria
 +
|habitat=Montagna
 +
|ambiti=-
 +
}}
 +
Uccello gigante appollaiato su un pilastro di bronzo posto in cima al favoloso monte Kun-lun. Guarda verso Sud e protegge con la sua enorme ala sinistra il «Signore dell'Oriente» e con l'ala destra la «Regina Madre dell'Occidente». La distanza che intercorre tra le due ali è di diciannovemila li (un li equivale a poco meno di un metro). La Regina Madre dell'Occidente percorre questa distanza ogni anno per incontrare il nobile Signore d'Oriente. Il mito di Hsi-Yu appare nel [[Libro delle Divinità e dei Prodigi]], scritto sotto la dinastia degli Han, o, secondo altri, sotto il regno di Cheng-ho nel 90 a.C.
Uccello gigante appollaiato su un pilastro di bronzo posto in cima al favoloso monte Kun-lun. Guarda verso Sud e protegge con la sua enorme ala sinistra il «Signore dell'Oriente» e con l'ala destra la «Regina Madre dell'Occidente». La distanza che intercorre tra le due ali è di diciannovemila li (un li equivale a poco meno di un metro). La Regina Madre dell'Occidente percorre questa distanza ogni anno per incontrare il nobile Signore d'Oriente. Il mito di Hsi-Yu appare nel [[Libro delle Divinità e dei Prodigi]], scritto sotto la dinastia degli Han, o, secondo altri, sotto il regno di Cheng-ho nel 90 a.C.
[[Categoria:Indole: Benevola]]
[[Categoria:Indole: Benevola]]
[[Categoria:Elemento: Aria]]
[[Categoria:Elemento: Aria]]
-
[[Categoria:Habitat: Cielo]]
+
[[Categoria:Habitat: Montagna]]

Versione corrente