Modifica di Giuseppe (1)

Attenzione: non hai effettuato l'accesso. Se effettuerai delle modifiche il tuo indirizzo IP sarà visibile pubblicamente. Se accedi o crei un'utenza, le tue modifiche saranno attribuite al tuo nome utente, insieme ad altri benefici.

Questa modifica può essere annullata. Controlla le differenze mostrate sotto fra le due versioni per essere certo che il contenuto corrisponda a quanto desiderato, e quindi salvare le modifiche per completare la procedura di annullamento.
Versione attuale Il tuo testo
Riga 1: Riga 1:
{{Voce
 
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 
|nome originale=-
 
|altri nomi=-
 
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 
|etimo=-
 
|sesso=Maschio
 
|sezione=Mitologia Semitica
 
|continente=Asia
 
|area=Medio Oriente
 
|paese=Israele
 
|origine=Ebrei
 
|tipologia=Umani
 
|sottotipologia=-
 
|specificità=-
 
|sub=-
 
|indole=Benevola
 
|aspetto=Antropomorfo
 
|animali=-
 
|piante=-
 
|attributi=-
 
|elemento=-
 
|habitat=-
 
|ambiti=[[Elenchi:Schiavitù|Schiavitù]]
 
}}
 
 
 
Penultimo figlio di [[Giacobbe (1)|Giacobbe]], che lo ebbe da [[Rachele]]; chiamato Safnat-Paneac dal faraone. Giacobbe lo amava più di tutti i suoi figli, e a causa della loro gelosia i suoi fratelli lo vendettero come schiavo quando aveva 17 anni. Fu venduto in Egitto a [[Potifar]], ufficiale del faraone, ma il Signore era con lui e trovò grazia agli occhi del suo padrone, diventando il suo maggiordomo. Fu accusato falsamente dalla moglie di Potifar e messo in prigione, ma anche qui il Signore era con lui e trovò grazia, e furono affidati alla sua sorveglianza tutti i detenuti. Uscì dalla prigione quando aveva 30 anni perché riuscì ad interpretare un sogno del faraone, che gli diede potere su tutto il paese di Egitto in visto dei sette anni di carestia. In questo periodo, da sua moglie [[Asenat]] nacquero i suoi due figli, [[Manasse (1)|Manasse]] e [[Efraim (1)|Efraim]], che ricevette la primogenitura. Fu riunito con la sua famiglia quando questa andò in Egitto per trovare grano. Morì in Egitto all'età di 120 anni ma si fece seppellire in [[Canaan (2)|Canaan]]. I suoi discendenti formarono la tribù di Giuseppe.
 
Penultimo figlio di [[Giacobbe (1)|Giacobbe]], che lo ebbe da [[Rachele]]; chiamato Safnat-Paneac dal faraone. Giacobbe lo amava più di tutti i suoi figli, e a causa della loro gelosia i suoi fratelli lo vendettero come schiavo quando aveva 17 anni. Fu venduto in Egitto a [[Potifar]], ufficiale del faraone, ma il Signore era con lui e trovò grazia agli occhi del suo padrone, diventando il suo maggiordomo. Fu accusato falsamente dalla moglie di Potifar e messo in prigione, ma anche qui il Signore era con lui e trovò grazia, e furono affidati alla sua sorveglianza tutti i detenuti. Uscì dalla prigione quando aveva 30 anni perché riuscì ad interpretare un sogno del faraone, che gli diede potere su tutto il paese di Egitto in visto dei sette anni di carestia. In questo periodo, da sua moglie [[Asenat]] nacquero i suoi due figli, [[Manasse (1)|Manasse]] e [[Efraim (1)|Efraim]], che ricevette la primogenitura. Fu riunito con la sua famiglia quando questa andò in Egitto per trovare grano. Morì in Egitto all'età di 120 anni ma si fece seppellire in [[Canaan (2)|Canaan]]. I suoi discendenti formarono la tribù di Giuseppe.
  
Riga 33: Riga 7:
 
[[Categoria:Israele]]
 
[[Categoria:Israele]]
 
[[Categoria:Umani]]
 
[[Categoria:Umani]]
[[Categoria:Schiavitù]]
+
[[Categoria:Schiavi]]
 
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
 
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
 
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 
[[Categoria:Indole: Benevola]]
 
[[Categoria:Indole: Benevola]]

Per favore tieni presente che tutti i contributi a Il Crepuscolo degli Dèi possono essere modificati, stravolti o cancellati da altri contributori. Se non vuoi che i tuoi testi possano essere alterati, allora non inserirli.
Inviando il testo dichiari inoltre, sotto tua responsabilità, che è stato scritto da te personalmente oppure è stato copiato da una fonte di pubblico dominio o similarmente libera (vedi Il Crepuscolo degli Dèi:Copyright per maggiori dettagli). Non inviare materiale protetto da copyright senza autorizzazione!

Annulla Guida (si apre in una nuova finestra)

Template utilizzato in questa pagina: