Giocasta

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
m (Sostituzione testo - 'Categoria:Sovrani' con 'Categoria:Nobili Categoria:Sovrani')
Riga 1: Riga 1:
 +
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=Epicasta, EPicaste
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Femmina
 +
|sezione=Mitologia Classica
 +
|continente=Europa
 +
|area=Mediterraneo
 +
|paese=Grecia
 +
|origine=Greci
 +
|tipologia=Umani
 +
|sottotipologia=Nobili
 +
|specificità=Sovrani
 +
|indole=Neutrale
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=-
 +
|habitat=-
 +
|ambiti=[[Elenchi:Incesto|Incesto]], [[Elenchi:Suicidio|Suicidio]]
 +
}}
 +
Sposa di re [[Laio]] di [[Tebe]] dal quale ebbe [[Edipo]]. Più tardi, senza riconoscere il figlio e senza che egli stesso la riconoscesse, sposò [[Edipo]] col quale generò [[Eteocle]], [[Polinice]], [[Antigone]] e [[Ismene]] (ma secondo alcuni autori la madre dei due maschi era [[Eurigania]]). Scoperto l'incesto, s'impiccò nella reggia di [[Tebe]]. In alcune fonti il suo nome è Epicasta o ancora Epicaste.
Sposa di re [[Laio]] di [[Tebe]] dal quale ebbe [[Edipo]]. Più tardi, senza riconoscere il figlio e senza che egli stesso la riconoscesse, sposò [[Edipo]] col quale generò [[Eteocle]], [[Polinice]], [[Antigone]] e [[Ismene]] (ma secondo alcuni autori la madre dei due maschi era [[Eurigania]]). Scoperto l'incesto, s'impiccò nella reggia di [[Tebe]]. In alcune fonti il suo nome è Epicasta o ancora Epicaste.

Versione del 18:15, 13 nov 2019

SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: Epicasta, EPicaste
Etimologia: -
Sesso: Femmina
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Nobili
Specificità: Sovrani
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Neutrale
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: Incesto, Suicidio

Sposa di re Laio di Tebe dal quale ebbe Edipo. Più tardi, senza riconoscere il figlio e senza che egli stesso la riconoscesse, sposò Edipo col quale generò Eteocle, Polinice, Antigone e Ismene (ma secondo alcuni autori la madre dei due maschi era Eurigania). Scoperto l'incesto, s'impiccò nella reggia di Tebe. In alcune fonti il suo nome è Epicasta o ancora Epicaste.