Fudo

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
Riga 1: Riga 1:
 +
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Maschio
 +
|sezione=Mitologia Orientale
 +
|continente=Asia
 +
|area=Estremo Oriente
 +
|paese=Giappone
 +
|origine=Shintoisti
 +
|tipologia=Divinità
 +
|sottotipologia=Divinità della Natura
 +
|specificità=Divinità del Fuoco
 +
|indole=Benevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=Fuoco
 +
|habitat=Cielo
 +
|ambiti=[[Elenchi:Fuoco|Fuoco]], [[Elenchi:Saggezza|Saggezza]]
 +
}}
 +
Il più popolare dei [[Myo-o]] (“grandi re”) e dio del fuoco e della saggezza. È il quinto fra i guardiani dei cieli ed è protettore dell’astrologia. Viene invocato quando si intraprendono imprese difficili, nonché in tempo di guerra, di epidemie e di catastrofi. Fudo protegge contro le calamità, i gravi pericoli, il fuoco e le ruberie. La sua sede è un tempio sulla cima del Monte Okiyama, circondato dal fuoco. A nessuno è consentito di vederlo quando si trova nel suo santuario, pena la cecità. Il suo sacerdote [[Yenoki]], dopo la morte, vive in un albero e vigila sulla condotta morale delle genti di quei dintorni. Fudo è raffigurato come un brutto vecchio circondato dalle fiamme, con una spada nella mano destra e un laccio per legare i demoni nella mano sinistra. Narra una leggenda che presso la cascata nei dintorni del tempio di Fudo a Ohara, nella provincia di Awa. una ragazza di nome [[O Ai San]] lo pregò nella speranza che guarisse suo padre rimasto cieco. Stette per cento giorni, nuda, pregando, sotto la cascata, e quando tornò a casa dopo questo periodo, trovò il padre risanato.
Il più popolare dei [[Myo-o]] (“grandi re”) e dio del fuoco e della saggezza. È il quinto fra i guardiani dei cieli ed è protettore dell’astrologia. Viene invocato quando si intraprendono imprese difficili, nonché in tempo di guerra, di epidemie e di catastrofi. Fudo protegge contro le calamità, i gravi pericoli, il fuoco e le ruberie. La sua sede è un tempio sulla cima del Monte Okiyama, circondato dal fuoco. A nessuno è consentito di vederlo quando si trova nel suo santuario, pena la cecità. Il suo sacerdote [[Yenoki]], dopo la morte, vive in un albero e vigila sulla condotta morale delle genti di quei dintorni. Fudo è raffigurato come un brutto vecchio circondato dalle fiamme, con una spada nella mano destra e un laccio per legare i demoni nella mano sinistra. Narra una leggenda che presso la cascata nei dintorni del tempio di Fudo a Ohara, nella provincia di Awa. una ragazza di nome [[O Ai San]] lo pregò nella speranza che guarisse suo padre rimasto cieco. Stette per cento giorni, nuda, pregando, sotto la cascata, e quando tornò a casa dopo questo periodo, trovò il padre risanato.
Riga 12: Riga 37:
[[Categoria:Elemento: Fuoco]]
[[Categoria:Elemento: Fuoco]]
[[Categoria:Habitat: Cielo]]
[[Categoria:Habitat: Cielo]]
-
[[Categoria:Sapienza]]
+
[[Categoria:Saggezza]]
 +
[[Categoria:Fuoco]]

Versione del 14:29, 4 gen 2020

SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Orientale
Continente: Asia
Area: Estremo Oriente
Paese: Giappone
Popolo/Regione: Shintoisti
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Divinità
Sottotipologia: Divinità della Natura
Specificità: Divinità del Fuoco
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: Fuoco
Habitat: Cielo
Tematiche: Fuoco, Saggezza

Il più popolare dei Myo-o (“grandi re”) e dio del fuoco e della saggezza. È il quinto fra i guardiani dei cieli ed è protettore dell’astrologia. Viene invocato quando si intraprendono imprese difficili, nonché in tempo di guerra, di epidemie e di catastrofi. Fudo protegge contro le calamità, i gravi pericoli, il fuoco e le ruberie. La sua sede è un tempio sulla cima del Monte Okiyama, circondato dal fuoco. A nessuno è consentito di vederlo quando si trova nel suo santuario, pena la cecità. Il suo sacerdote Yenoki, dopo la morte, vive in un albero e vigila sulla condotta morale delle genti di quei dintorni. Fudo è raffigurato come un brutto vecchio circondato dalle fiamme, con una spada nella mano destra e un laccio per legare i demoni nella mano sinistra. Narra una leggenda che presso la cascata nei dintorni del tempio di Fudo a Ohara, nella provincia di Awa. una ragazza di nome O Ai San lo pregò nella speranza che guarisse suo padre rimasto cieco. Stette per cento giorni, nuda, pregando, sotto la cascata, e quando tornò a casa dopo questo periodo, trovò il padre risanato.