Flegia



				

				

Figlio di Ares e di Crise<ref>Pausania, IX 36, 1</ref> (o di Dotide<ref>Apollodoro, Biblioteca, Libro III, 5,5</ref>), e re di Orcomeno, in Beozia. Era padre di Issione e di Coronide. Furioso per l'unione della figlia con Apollo, Flegia per vendicarsi appiccò il fuoco al tempio del dio, che lo punì uccidendolo con le sue frecce e condannandolo ad una severa punizione anche nell'Ade.

[modifica] Note

<references />

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti Antiche