Fineo (2)



				

				

Zio e promesso sposo di Andromeda, che era figlia di suo fratello Cefeo, insieme al quale regnava in Etiopia (lasciata loro dal padre Belo); in seguito a diversi contrasti, Cefeo impose a Fineo di rinunciare alla mano della ragazza. Quando poi Fineo venne a sapere che il fratello aveva dato in moglie Andromeda a Perseo, radunò un gran numero di uomini provenienti da paesi africani e asiatici e con essi fece irruzione nel palazzo del fratello, dove era in corso il banchetto nuziale. Ne nacque una tremenda mischia armata; alla fine si impose Perseo, che dopo aver ucciso alcuni nemici in vari modi pietrificò con la testa di Medusa gli uomini di Fineo ancora in vita, e per ultimo lo stesso Fineo.

Nella versione più antica del mito, Fineo tentava di rapire Andromeda con la complicità del solo Abari.

Indice

[modifica] Guerrieri noti al seguito di Fineo

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti Antiche

  • Ovidio, Metamorfosi


[modifica] Riferimenti letterari

[modifica] La figura di Fineo nella letteratura postclassica

  • Pierre Corneille, Andromeda, tragedia.

[modifica] Riferimenti musicali

  • Carl Ditters von Dittersdorf, Sinfonia n.6. I quattro movimenti della composizione musicale descrivono il combattimento tra Perseo e gli uomini di Fineo: "Andante piuttosto allegretto" (irruzione di Fineo e dei suoi uomini); "Allegro assai" (assalto di Ati e sua morte); "Andante molto" (episodio dell'aedo); "Tempo di minuetto - Finale" (Perseo mostra la testa di Medusa a Fineo).