Eveno (1)



				

				

Figlio di Ares e di Demonice, figlia di Agenore. Fu re di Etolia e padre di Marpessa, della quale si innamorarono sia Apollo sia Idas, figlio di Afareo. Idas rapì Marpessa sopra un carro alato donatogli da Poseidone. Eveno cercò di raggiungerli, ma visto che gli era impossibile, sgozzò i suoi cavalli e si gettò in un fiume che prese il suo nome.
Idas si fermò a Messene, dove Apollo cercò di rapirgli Marpessa. Tra Idas e Apollo nacque una contesa alla quale Zeus pose fine, lasciando che fosse Marpessa a scegliere. Marpessa scelse Idas, temendo che, diventata vecchia, Apollo l'avrebbe abbandonata.
Secondo altre versioni Eveno era solito sfidare alla corsa dei carri i pretendenti della figlia, promettendola in premio al vincitore, come faceva Enomao; ma poi tagliava loro la testa e con questi macabri trofei adornava la sua casa.