Ermione

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
m (Sostituzione testo - 'Categoria:Sovrani' con 'Categoria:Nobili Categoria:Sovrani')
Riga 18: Riga 18:
[[Categoria:Grecia]]
[[Categoria:Grecia]]
[[Categoria:Umani]]
[[Categoria:Umani]]
 +
[[Categoria:Nobili]]
[[Categoria:Sovrani]]
[[Categoria:Sovrani]]
[[Categoria:Sesso: Femmina]]
[[Categoria:Sesso: Femmina]]

Versione del 15:07, 5 ago 2019

Bellissima figlia di Menelao e di Elena, fidanzata forse con Oreste, fu promessa in sposa dal padre a Neottolemo, in cambio di aiuto per la conquista di Ilio. Sposata da Neottolemo dopo la presa della città, soffrendo dell'amore del marito per Andromaca, sua concubina, lo uccise con la complicità di Oreste, col quale regnò poi su Sparta. Secondo una versione alla morte di Oreste sposò Diomede e ottenne dagli dèi l'immortalità.

Indice

Bibliografia

Fonti Antiche


Riferimenti letterari

La figura di Ermione nella letteratura postclassica

  • Jean Racine, Andromaca. Nella tragedia la giovane donna si suicida dopo l'uccisione di Neottolemo.