Endimione

Versione del 16 giu 2010 alle 17:06 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Nuova pagina: Figlio di Zeus e di Calice. Selene, avendo visto il giovane in una grotta addormentato, se ne innamorò e lo baciò sugli occhi. Nacque un'amore a dir poco sconvolgente con...)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Figlio di Zeus e di Calice. Selene, avendo visto il giovane in una grotta addormentato, se ne innamorò e lo baciò sugli occhi. Nacque un'amore a dir poco sconvolgente considerato che nacquero cinquanta figlie e dato che cinquanta sono troppi anche per una divinità, Selene chiese ed ottenne da Zeus che Endimione potesse dormire con eterna giovinezza per l'eternità, così Selene senza il rischio di ulteriori maternità potè continuare a baciarlo ed accarezzarlo.

Fonti

  • Teocrito, Idilli 3, 49-50 e 20, 37-39;
  • Apollonio Rodio, Argonautiche 4, 57 ss.