Emone (1)

Versione del 16 giu 2011 alle 20:36 di 79.46.200.86 (discussione) (Nuova pagina: Figlio di Creonte re di Tebe, amò Antigone e quando suo padre condannò a morte la giovane per aver seppellito i corpi di Polinice ed Eteocle, si uccise sul suo ca...)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Figlio di Creonte re di Tebe, amò Antigone e quando suo padre condannò a morte la giovane per aver seppellito i corpi di Polinice ed Eteocle, si uccise sul suo cadavere. Secondo una variante fu lui a uccidere Antigone per evitarle l'esecuzione pubblica, suicidandosi subito dopo.

Riferimenti letterari

  • Vittorio Alfieri, Antigone, tragedia.