Differenze tra le versioni di "Egeo"

Riga 1: Riga 1:
 
Figlio di [[Pandione]], re di [[Atene]]. Fu spodestato dai figli del fratello [[Pallante]] e poi rimesso sul trono dal proprio figlio [[Teseo]]. Quando [[Teseo]] andò ad uccidere il [[Minotauro]] promise al padre che, se fosse tornato sano e salvo, avrebbe issato una vela bianca sulla nave, ma dimenticatosi della promessa, ne issò invece una nera. Il padre, credendo che il figlio fosse morto, per il dolore si precipitò in mare ed annegò. Da lui il mare si sarebbe poi chiamato Egeo. Aveva generato anche un altro figlio, [[Medo]], dal matrimonio con [[Medea]].
 
Figlio di [[Pandione]], re di [[Atene]]. Fu spodestato dai figli del fratello [[Pallante]] e poi rimesso sul trono dal proprio figlio [[Teseo]]. Quando [[Teseo]] andò ad uccidere il [[Minotauro]] promise al padre che, se fosse tornato sano e salvo, avrebbe issato una vela bianca sulla nave, ma dimenticatosi della promessa, ne issò invece una nera. Il padre, credendo che il figlio fosse morto, per il dolore si precipitò in mare ed annegò. Da lui il mare si sarebbe poi chiamato Egeo. Aveva generato anche un altro figlio, [[Medo]], dal matrimonio con [[Medea]].
 +
 +
== Bibliografia ==
 +
=== Fonti Antiche ===
 +
*Euripide, ''Medea''
  
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]

Versione delle 17:13, 8 set 2012

Figlio di Pandione, re di Atene. Fu spodestato dai figli del fratello Pallante e poi rimesso sul trono dal proprio figlio Teseo. Quando Teseo andò ad uccidere il Minotauro promise al padre che, se fosse tornato sano e salvo, avrebbe issato una vela bianca sulla nave, ma dimenticatosi della promessa, ne issò invece una nera. Il padre, credendo che il figlio fosse morto, per il dolore si precipitò in mare ed annegò. Da lui il mare si sarebbe poi chiamato Egeo. Aveva generato anche un altro figlio, Medo, dal matrimonio con Medea.

Bibliografia

Fonti Antiche

  • Euripide, Medea