Dvalinn (2)



				

				

"Che indugia". Uno dei Dvergar (nani) creati all'inizio del tempo, appartenente alla schiera di coloro che dimoravano nella terra e nel fango. Pare fosse il signore o il più saggio dei nani (Discorso di Hár, 143). Dvalinn è anche considerato il progenitore dei nani di Joruvellir, antenato di Lofarr (Profezia della Veggente, 11). Snorri, che pure cita questa stirpe dei nani, non fa parola sul fatto che Dvalinn ne fosse l'antenato. È anche detto che alcune delle Norne fossero «figlie di Dvalinn», cioè che appartenessero alla stirpe dei nani (Discorso di Fafnir [16]).
In una kenning il sole è detto «compagna di giochi di Dvalinn» (Discorso di Alviss [13]).