Modifica di Crono

Attenzione: non hai effettuato l'accesso. Se effettuerai delle modifiche il tuo indirizzo IP sarà visibile pubblicamente. Se accedi o crei un'utenza, le tue modifiche saranno attribuite al tuo nome utente, insieme ad altri benefici.

Questa modifica può essere annullata. Controlla le differenze mostrate sotto fra le due versioni per essere certo che il contenuto corrisponda a quanto desiderato, e quindi salvare le modifiche per completare la procedura di annullamento.
Versione attuale Il tuo testo
Riga 1: Riga 1:
{{Voce
+
{{Scheda
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
+
|name=[[Immagine:cronogoya.jpg|170 px|Goya, Saturno che divora uno dei suoi figli]]]
|nome originale=-
+
|etimo=tempo
|altri nomi=-
 
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 
|etimo=-
 
 
|sesso=Maschio
 
|sesso=Maschio
|sezione=Mitologia Classica
 
|continente=Europa
 
|area=Mediterraneo
 
|paese=Grecia
 
 
|origine=Greci
 
|origine=Greci
 
|tipologia=Divinità
 
|tipologia=Divinità
|sottotipologia=Divinità delle Astrazioni
+
|indole= Malevola
|specificità=Divinità del Tempo
+
|ambiti=Tempo
|sub=-
 
|indole=Neutrale
 
 
|aspetto=Antropomorfo
 
|aspetto=Antropomorfo
|animali=-
+
|elemento=-
|piante=-
 
|attributi=-
 
|elemento=Terra
 
 
|habitat=Cielo
 
|habitat=Cielo
|ambiti=[[Elenchi:Tempo|Tempo]]
+
}}  
}}
 
  
 
ll più giovane dei [[Titani]], figlio di [[Urano]] e di [[Gea]].  
 
ll più giovane dei [[Titani]], figlio di [[Urano]] e di [[Gea]].  
  
 
==L'evirazione di Urano==
 
==L'evirazione di Urano==
Crono, con l'aiuto della madre, si ribellò ad [[Urano]], il quale nascondeva ogni suo figlio, appena nato, nelle viscere della Terra. Con una falce d'acciaio costruita dalla stessa [[Gea]] evirò il padre. In questo modo ebbe fine il regno di [[Urano]] ed incominciò quello di Crono, la famosa età dell'Oro. Crono si unì con la sorella [[Rea (1)|Rea]] e generò sei figli: [[Ade]], [[Demetra]], [[Era]], [[Estia]], [[Poseidone]] e [[Zeus]].
+
Crono, con l'aiuto della madre, si ribellò ad [[Urano]], il quale nascondeva ogni suo figlio, appena nato, nelle viscere della Terra. Con una falce d'acciaio costruita dalla stessa [[Gea]] evirò il padre. In questo modo ebbe fine il regno di [[Urano]] ed incominciò quello di Crono, la famosa età dell'Oro. Crono si unì con la sorella [[Rea]] e generò sei figli: [[Ade]], [[Demetra]], [[Era]], [[Estia]], [[Poseidone]] e [[Zeus]].
  
 
==Inganno di Rea e caduta di Crono==  
 
==Inganno di Rea e caduta di Crono==  
Crono però, avvertito da [[Urano]] e [[Gea]] che uno dei suoi figli lo avrebbe spodestato, ogni volta che [[Rea (1)|Rea]] partoriva un figlio egli lo inghiottiva. [[Rea (1)|Rea]], stanca di questo sopruso, quando era incinta di [[Zeus]] chiese consiglio ad [[Urano]] e [[Gea]] per poterlo sottrarre a Crono. Quando quest'ultimo reclamò il figlio, [[Rea (1)|Rea]] lo ingannò offrendogli al suo posto una pietra avvolta nelle fasce. Quando [[Zeus]] crebbe, spodestò il padre, così come era stato predetto. Secondo una leggenda orfica [[Zeus]] imprigionò Crono, mentre egli era ebbro del miele che, nell'Età dell'Oro, gocciolava dalle querce. In seguito [[Zeus]], riappacificatosi con il padre, lo avrebbe condotto ai confini del mondo affidandogli il regno dell'Isola dei Beati, unico luogo in cui ancora sopravvive l'Età dell'Oro.
+
Crono però, avvertito da [[Urano]] e [[Gea]] che uno dei suoi figli lo avrebbe spodestato, ogni volta che [[Rea]] partoriva un figlio egli lo inghiottiva. [[Rea]], stanca di questo sopruso, quando era incinta di [[Zeus]] chiese consiglio ad [[Urano]] e [[Gea]] per poterlo sottrarre a Crono. Quando quest'ultimo reclamò il figlio, [[Rea]] lo ingannò offrendogli al suo posto una pietra avvolta nelle fasce. Quando [[Zeus]] crebbe, spodestò il padre, così come era stato predetto. Secondo una leggenda orfica [[Zeus]] imprigionò Crono, mentre egli era ebbro del miele che, nell'Età dell'Oro, gocciolava dalle querce. In seguito [[Zeus]], riappacificatosi con il padre, lo avrebbe condotto ai confini del mondo affidandogli il regno dell'Isola dei Beati, unico luogo in cui ancora sopravvive l'Età dell'Oro.
  
 +
== Riferimenti artistici ==
 +
*Francisco Goya, ''Saturno che divora uno dei suoi figli'', dipinto.
  
 +
==Galleria==
 +
<gallery>
 +
Immagine:Cronogoya.jpg|<center>Francisco Goya, Saturno che divora uno dei suoi figli.
 +
Immagine:Cronorea.gif|<center>L'inganno di Rea a Crono, cratere attico (part.) V sec. a.C., Louvre, Parigi
 +
</gallery>
  
{{Bibliografia}}
 
 
==MUSEO==
 
<DPL>
 
linksto=Crono
 
namespace=Immagine
 
ordermethod=titlewithoutnamespace
 
order=ascending
 
format=<gallery perrow=8>,%PAGE%|[[:Immagine:%TITLE%|%TITLE%]]\n,,</gallery>
 
</DPL>
 
 
[[Categoria:Mitologia Classica]]
 
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
[[Categoria:Europa]]
+
[[Categoria:Divinità del Tempo]]
[[Categoria:Mediterraneo]]
+
[[Categoria:Divinità Maschili]]
[[Categoria:Grecia]]
 
[[Categoria:Divinità]]
 
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
 
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 
[[Categoria:Indole: Neutrale]]
 
[[Categoria:Elemento: Terra]]
 
[[Categoria:Habitat: Cielo]]
 
[[Categoria:Tempo]]
 

Per favore tieni presente che tutti i contributi a Il Crepuscolo degli Dèi possono essere modificati, stravolti o cancellati da altri contributori. Se non vuoi che i tuoi testi possano essere alterati, allora non inserirli.
Inviando il testo dichiari inoltre, sotto tua responsabilità, che è stato scritto da te personalmente oppure è stato copiato da una fonte di pubblico dominio o similarmente libera (vedi Il Crepuscolo degli Dèi:Copyright per maggiori dettagli). Non inviare materiale protetto da copyright senza autorizzazione!

Annulla Guida (si apre in una nuova finestra)