Codice Boturini

Il Codice Boturini è opera di un autore azteco rimasto sconosciuto, e fu realizzato nel periodo tra il 1530 e il 1541, appena un decennio dopo la conquista spagnola. Si tratta di un codice pittografico che racconta il leggendario viaggio degli Aztechi da Aztlán fino alla Valle del Messico. Invece di impiegare pagine separate, l'autore ha usato un lungo foglio di amatl (derivato dalla corteccia di ficus) , piegato a fisarmonica in 21 pagine e mezza. La ventiduesima pagina è spezzata a metà, ma non è chiaro se l'autore intendeva finire in quel punto il manoscritto oppure no. Al contrario di molti altri codici aztechi, i disegni non sono colorati, ma semplicemente delineati con inchiostro nero. Il codice è conosciuto anche come Tira de la Peregrinación ("La striscia del Viaggio"), e prende il suo nome da uno dei suoi primi proprietari europei, Lorenzo Boturini Bernaducci (1702 – 1751).