Cirene (1)

Versione del 3 lug 2020 alle 08:31 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Sostituzione testo - "== Bibliografia ==" con "==BIBLIOGRAFIA==")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Figlia di Ipseo e della ninfa Clidanope. Disprezzava i lavori tipici delle donne e per questo diventò un'abile cacciatrice. Un giorno mentre lottava senza armi contro un leone, la vide il dio Apollo che volle farne la sua amante, con un cocchio trainato da cigni Apollo portò Cirene in Libia, e una volta là, la fece sua.

Figli[modifica]

Dall'unione con Apollo nacquero Aristeo e Idmone. Cirene ebbe rapporti anche con Ares dal quale ebbe Diomede.

BIBLIOGRAFIA[modifica]

Fonti antiche[modifica]