Differenze tra le versioni di "Carmenta"

Riga 1: Riga 1:
 
Carmenta è la dea romana del parto e della profezia, una delle [[Camene]]. Il suo tempio (in cui era proibito vestirsi con abiti di pelle) si trovava a Roma, vicino alla Porta Carmentalis.  
 
Carmenta è la dea romana del parto e della profezia, una delle [[Camene]]. Il suo tempio (in cui era proibito vestirsi con abiti di pelle) si trovava a Roma, vicino alla Porta Carmentalis.  
Secondo la tradizione, sarebbe venuta col figlio [[Evandro]] nel Lazio dall'[[Arcadia]]. Era invocata per proteggere i bambini dalle [[Striges]], uccelli notturni che si credeva succhiassero il sangue dei bimbi in culla, e delle partorienti nelle doglie.  
+
Secondo la tradizione in origine era una donna mortale; sarebbe venuta col figlio [[Evandro]] nel Lazio dall'[[Arcadia]]. Era invocata per proteggere i bambini dalle [[Striges]], uccelli notturni che si credeva succhiassero il sangue dei bimbi in culla, e delle partorienti nelle doglie.  
  
 
==Epiteti==
 
==Epiteti==

Versione delle 22:38, 26 mag 2011

Carmenta è la dea romana del parto e della profezia, una delle Camene. Il suo tempio (in cui era proibito vestirsi con abiti di pelle) si trovava a Roma, vicino alla Porta Carmentalis. Secondo la tradizione in origine era una donna mortale; sarebbe venuta col figlio Evandro nel Lazio dall'Arcadia. Era invocata per proteggere i bambini dalle Striges, uccelli notturni che si credeva succhiassero il sangue dei bimbi in culla, e delle partorienti nelle doglie.

Epiteti

Feste

La sua festa, i Carmentalia, aveva luogo l’11 e il 15 gennaio, ed era celebrata principalmente da donne.