Carlo Magno

Versione del 24 gen 2017 alle 17:33 di 2.36.162.221 (discussione) (Iconografia)

(ca. 742-814) Nella storia e nella leggenda medievale, re dei Franchi, primo imperatore del Sacro Romano Impero, protagonista di leggende e chansons de geste francesi. Carlo era molto alto di statura, ed è per questo che venne detto Magno.

Biografia

Carlo Magno (o Carlomagno) era figlio di Pipino il Breve e di Berta (la principessa ungherese protagonista del poema Berta dal gran piè). Pipino morì nel 768 e il regno franco venne ereditato dai suoi due figli Carlo e Carlomanno. Dopo tre anni Carlomanno morì e Carlo prese possesso anche dei domini del fratello.
Durante il suo lungo regno, durato quasi mezzo secolo, Carlomagno estese i confini fino a comprendere gran parte dell'Europa occidentale. Intraprese più di cinquanta campagne militari, tra cui quelle contro Longobardi, Saraceni e Sassoni.
Il papa lo incoronò imperatore del Sacro Romano Impero nella notte di Natale dell'anno 800.
Il suo governo da imperatore durò quattordici anni. In questo periodo, convocò sinodi da lui presieduti e indirizzò ammonizioni ad abati e vescovi.
Carlomagno considerava importante l'istruzione e in tarda età cercò di imparare a scrivere, ma trovò il compito al di là delle sue possibilità. Preoccupato per l'ignoranza del suo popolo, fondò scuole e fece copiare numerosi manoscritti. Invitò a corte l'inglese Alcuino, uno dei più famosi eruditi del tempo, perché organizzasse una scuola palatina. Attorno alla sua persona fiorirono numerose leggende, che divennero parte importante del folclore medievale.

ghgh

Iconografia

Rappresentato come figura devozionale nell'arte cristiana, Carlomagno è spesso accanto a Costantino. <bghr>Generalmente indossa un'armatura e un mantello bordato di ermellino. Indossa anche la corona di ferro dei Longobardi e regge un globo e uno scettro, un libro, o un modello di cattedrale (la cattedrale di Aquisgrana, dove riposano i suoi resti).

Il Culto

Il suo culto come santo fu promosso da Federico Barbarossa e dall' antipapa Pasquale III nel 1166. Sebbene non fosse ufficialmente canonizzato, gli venne conferito il titolo di "benedetto" dal papa Benedetto XIV. La sua festa si celebra il 28 gennaio. Nel 1475, la festa a lui dedicata divenne obbligatoria in Francia, ma al giorno d'oggi è osservata solo ad Aquisgrana e in due abbazie svizzere.

Bibliografia

Fonti

Riferimenti letterari

La figura di Carlo Magno nella letteratura moderna e contemporanea

  • Alessandro Manzoni, Adelchi, tragedia.