Differenze tra le versioni di "Camilla"

Riga 1: Riga 1:
Figlia di [[Metabo]], re di [[Priverno]], una città dei [[Volsci]], amante della caccia e seguace di [[Diana]]. Venne in aiuto a [[Turno]] nella guerra contro i Troiani capeggiati da [[Enea]]. Durante una battaglia, scorte le bellissime armi del giovane [[Cloro]], lo insegue desiderosa di appropiarsene, ed incauta, non si accorge che [[Arunte]] le sta per scagliare un dardo; morendo, tenta invano di levare il ferro dalla ferita. Prima di morire chiama a sè la compagna [[Acca]] e l'incarica di avvertire [[Turno]] della sua morte.
+
Figlia di [[Metabo]], re di [[Priverno]], una città dei [[Volsci]], amante della caccia e seguace di [[Diana]]. Venne in aiuto a [[Turno]] nella guerra contro i Troiani capeggiati da [[Enea]]. Durante una battaglia, scorte le bellissime armi del giovane [[Cloro]], lo inseguì desiderosa di appropiarsene, senza accorgersi che [[Arunte]] le stava per scagliare un dardo; morendo, tentò invano di levare il ferro dalla ferita. Prima di morire chiamò a sè la compagna [[Acca]] e l'incaricò di avvertire [[Turno]] della sua morte.
  
 
[[Categoria:Mitologia Romana]]
 
[[Categoria:Mitologia Romana]]
 
[[Categoria:Principesse]]
 
[[Categoria:Principesse]]
 
[[Categoria:Guerrieri]]
 
[[Categoria:Guerrieri]]

Versione delle 19:23, 9 mag 2011

Figlia di Metabo, re di Priverno, una città dei Volsci, amante della caccia e seguace di Diana. Venne in aiuto a Turno nella guerra contro i Troiani capeggiati da Enea. Durante una battaglia, scorte le bellissime armi del giovane Cloro, lo inseguì desiderosa di appropiarsene, senza accorgersi che Arunte le stava per scagliare un dardo; morendo, tentò invano di levare il ferro dalla ferita. Prima di morire chiamò a sè la compagna Acca e l'incaricò di avvertire Turno della sua morte.