Differenze tra le versioni di "Calipso"

(Fonti Antiche)
Riga 1: Riga 1:
[[Ninfa]], figlia di [[Atlante]] e di [[Pleione]], che secondo Omero trattenne [[Ulisse]] per sette anni nell'isola di [[Ogigia]], offrendogli l'immortalità e il matrimonio, e lo lasciò andare solo quando [[Ermes]] le portò l'ordine perentorio di [[Zeus]].  Una versione afferma che da [[Ulisse]] ebbe un figlio, [[Ausonio]]: Esiodo invece menziona come loro figli [[Nausinoo]] e [[Nausitoo (2)|Nausitoo]]. Secondo [[Igino]], invece, Calipso non era immortale, e si sarebbe suicidata dopo la partenza dell'eroe.  
+
[[Ninfa]], figlia di [[Atlante]] e di [[Pleione]], che secondo Omero trattenne [[Ulisse]] per sette anni nell'isola di [[Ogigia]], offrendogli l'immortalità e il matrimonio, e lo lasciò andare solo quando [[Ermes]] le portò l'ordine perentorio di [[Zeus]].  Una versione afferma che da [[Ulisse]] ebbe un figlio, [[Ausonio]]: Esiodo invece menziona come loro figli [[Nausinoo]] e [[Nausitoo (2)|Nausitoo]]: per altri autori, infine, Ulisse e Calipso generarono [[Telegono]]. Secondo [[Igino]], invece, Calipso non era immortale, e si sarebbe suicidata dopo la partenza dell'eroe.  
  
  

Versione delle 15:28, 4 giu 2013

Ninfa, figlia di Atlante e di Pleione, che secondo Omero trattenne Ulisse per sette anni nell'isola di Ogigia, offrendogli l'immortalità e il matrimonio, e lo lasciò andare solo quando Ermes le portò l'ordine perentorio di Zeus. Una versione afferma che da Ulisse ebbe un figlio, Ausonio: Esiodo invece menziona come loro figli Nausinoo e Nausitoo: per altri autori, infine, Ulisse e Calipso generarono Telegono. Secondo Igino, invece, Calipso non era immortale, e si sarebbe suicidata dopo la partenza dell'eroe.


Bibliografia

Fonti Antiche

Riferimenti artistici

  • Arnold Bocklin, Ulisse e Calipso, dipinto.