Differenze tra le versioni di "Calipso"

 
(10 versioni intermedie di 3 utenti non mostrate)
Riga 1: Riga 1:
[[Ninfa]], figlia di [[Atlante]] e di [[Pleione]], che secondo Omero trattenne [[Ulisse]] per sette anni nell'isola di [[Ogigia]], offrendogli l'immortalità e il matrimonio, e lo lasciò andare solo quando [[Ermes]] le portò l'ordine perentorio di [[Zeus]]. Una versione afferma che da [[Ulisse]] ebbe un figlio, [[Ausonio]]: Esiodo invece menziona come loro figli [[Nausinoo]] e [[Nausitoo (2)|Nausitoo]]. Secondo [[Igino]], invece, Calipso non era immortale, e si sarebbe suicidata dopo la partenza dell'eroe.
+
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Femmina
 +
|sezione=Mitologia Classica
 +
|continente=Europa
 +
|area=Mediterraneo
 +
|paese=Grecia
 +
|origine=Greci
 +
|tipologia=Creature Fantastiche
 +
|sottotipologia=Esseri Intermediari
 +
|specificità=Elementali
 +
|sub=Ninfe
 +
|indole=Benevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=Acqua
 +
|habitat=-
 +
|ambiti=[[Elenchi:Amori|Amori]]`[[Elenchi:Suicidio|Suicidio]]
 +
}}
  
 
+
[[Ninfa]], figlia di [[Atlante]] e di [[Pleione]], quindi una delle [[Pleiadi]], che secondo Omero trattenne [[Ulisse]] per sette anni nell'isola di [[Ogigia]], offrendogli l'immortalità e il matrimonio, e lo lasciò andare solo quando [[Ermes]] le portò l'ordine perentorio di [[Zeus]].  Una versione afferma che da [[Ulisse]] ebbe un figlio, [[Ausonio]]: Esiodo invece menziona come loro figli [[Nausinoo]] e [[Nausitoo (2)|Nausitoo]]: per altri autori, infine, Ulisse e Calipso generarono [[Telegono]]. Secondo [[Igino]], invece, Calipso non era immortale, e si sarebbe suicidata dopo la partenza dell'eroe.  
== Bibliografia ==
 
=== Fonti Antiche ===
 
*[[Omero]], ''[[Odissea]]'', IX.
 
*[[Igino]], ''[[Fabuale]]''.
 
  
  
 +
{{Bibliografia}}
  
 
== Riferimenti artistici ==
 
== Riferimenti artistici ==
 
*Arnold Bocklin, ''Ulisse e Calipso'', dipinto.
 
*Arnold Bocklin, ''Ulisse e Calipso'', dipinto.
  
 +
[[Categoria:Mitologia Classica]]
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
 
[[Categoria:Europa]]
 
[[Categoria:Europa]]
Riga 17: Riga 39:
 
[[Categoria:Grecia]]
 
[[Categoria:Grecia]]
 
[[Categoria:Creature Fantastiche]]
 
[[Categoria:Creature Fantastiche]]
 +
[[Categoria:Esseri Intermediari]]
 
[[Categoria:Elementali]]
 
[[Categoria:Elementali]]
 +
[[Categoria:Ninfe]]
 
[[Categoria:Amori]]
 
[[Categoria:Amori]]
 
[[Categoria:Suicidio]]
 
[[Categoria:Suicidio]]
Riga 23: Riga 47:
 
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 
[[Categoria:Indole: Benevola]]
 
[[Categoria:Indole: Benevola]]
[[Categoria:Elemento: Non specificato]]
+
[[Categoria:Elemento: Acqua]]
 
[[Categoria:Habitat: Non specificato]]
 
[[Categoria:Habitat: Non specificato]]

Versione attuale delle 17:04, 26 mar 2020

SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Femmina
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Creature Fantastiche
Sottotipologia: Esseri Intermediari
Specificità: Elementali
Subspecifica: Ninfe
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: Acqua
Habitat: -
Tematiche: Amori`Suicidio

Ninfa, figlia di Atlante e di Pleione, quindi una delle Pleiadi, che secondo Omero trattenne Ulisse per sette anni nell'isola di Ogigia, offrendogli l'immortalità e il matrimonio, e lo lasciò andare solo quando Ermes le portò l'ordine perentorio di Zeus. Una versione afferma che da Ulisse ebbe un figlio, Ausonio: Esiodo invece menziona come loro figli Nausinoo e Nausitoo: per altri autori, infine, Ulisse e Calipso generarono Telegono. Secondo Igino, invece, Calipso non era immortale, e si sarebbe suicidata dopo la partenza dell'eroe.


BIBLIOGRAFIA[modifica]

Fonti antiche[modifica]

Per visualizzare le fonti antiche su Calipso vai a FontiAntiche:Calipso

Fonti moderne[modifica]

Per visualizzare le fonti moderne su Calipso vai a FontiModerne:Calipso

Riferimenti artistici[modifica]

  • Arnold Bocklin, Ulisse e Calipso, dipinto.