Caino



				

				

Il primogenito di Adamo e Eva; fu un lavoratore della terra Gen 4:1-2. Uccise suo fratello Abele, perché Dio aveva guardato con favore Abele e la sua offerta invece di Caino e la sua offerta. Quindi Caino fu scacciato, ma come atto di grazia Dio mise un segno su di lui affinché nessuno lo uccidesse Gen 4:3-15,24-25; Eb 11:4; 1Gv 3:12. Caino poi si allontanò dalla presenza del Signore e si stabilì a Nod, dove ebbe un figlio Enoc Gen 4:16-17. Nel NT, Caino è un modello da evitare per mancanza di fede, odio e amor di lucro Eb 11:4; 1Gv 3:12; Giuda 11.

Indice

[modifica] Leggende

[modifica] Riferimenti letterari

[modifica] La figura di Caino nella letteratura postbiblica

  • Dante Alighieri, Commedia. Dante chiama Caina la zona infernale in cui vengono puniti i traditori dei parenti. Si presuppone dunque che tra di essi ci sia anche Caino, benché il poeta non lo incontri nel suo passaggio.
  • Vittorio Alfieri, Abele, tramelogedia.

[modifica] Riferimenti artistici

  • Maurice Heerdink, Caino e Abele, dipinto.