Caieta



				

				

Nutrice di Enea, e secondo alcune tradizioni anche di suo figlio Ascanio. Alla caduta di Troia seguì Enea nelle sue peripezie e morì ormai anziana appena mise piede nel Lazio. La città di Gaeta, fondata più tardi, prese il nome da lei.

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti Antiche

[modifica] Riferimenti artistici

  • Raffaello, L'incendio di Borgo, affresco.