Brotea (1)

Figlio di Tantalo e di Dione, Brotea era un abilissimo cacciatore ma era tanto fiducioso nelle proprie abilità che poco ringraziava gli dei, in particolare Artemide, la dea della caccia. La dea si infuriò e punì Brotea facendolo impazzire, allora l’uomo si convinse di essere invulnerabile al fuoco e si gettò dentro il primo incendio che gli si parò davanti, morendo.