Bonnacon



				

				

E una specie di bue che, secondo i bestiari, vivrebbe in Asia. Ha una criniera simile a quella di un cavallo, e le sue corna sono così lunghe e ritorte attorno alla testa, da formarle attorno una sorta di gabbia-schermo, per la loro forma, sono tuttavia inadatte a fungere come armi di offesa, e quindi l'animale ha sviluppato un'altra inconsueta capacità offensiva: quando i cacciatori lo inseguono, il Bonnacon emette dal ventre un getto di sterco così maleodorante ed acido che brucia tutto ciò che tocca. Leonardo da Vinci specifica che il raggio di azione della curiosa "arma" del Bonnacon è di ben 400 braccia. L'idea di un animale che si difende sfruttando i propri escrementi non è limitata a questo essere immaginario: anche dell'airone si diceva che si difendesse dallo sparviero con le sue deiezioni, che bruciavano le piume dell'aggressore. Inoltre esistono realmente animali che usano l'odore insopportabile dei propri escrementi o dell'urina per tenere lontani i nemici.

[modifica] Personaggi simili