Modifica di Biblioteca:Omero, Odissea, Libro X

Attenzione: non hai effettuato l'accesso. Se effettuerai delle modifiche il tuo indirizzo IP sarà visibile pubblicamente. Se accedi o crei un'utenza, le tue modifiche saranno attribuite al tuo nome utente, insieme ad altri benefici.

Questa modifica può essere annullata. Controlla le differenze mostrate sotto fra le due versioni per essere certo che il contenuto corrisponda a quanto desiderato, e quindi salvare le modifiche per completare la procedura di annullamento.
Versione attuale Il tuo testo
Riga 88: Riga 88:
 
Sedevam della porta. Alto stupore<br>
 
Sedevam della porta. Alto stupore<br>
 
Mostrâro i figli, e con parole alate:<br>
 
Mostrâro i figli, e con parole alate:<br>
"[[Ulisse]]", mi dicean, "come venìstu?<br>
+
"Ulisse", mi dicean, "come venìstu?<br>
 
Qual t'assalì dèmone avverso? Certo <span style="font-size:10px;float:right" id="85">      85</span><br>
 
Qual t'assalì dèmone avverso? Certo <span style="font-size:10px;float:right" id="85">      85</span><br>
 
Cosa non fu da noi lasciata indietro,<br>
 
Cosa non fu da noi lasciata indietro,<br>
Riga 338: Riga 338:
 
Sventure nel pensier, con maraviglia<br>
 
Sventure nel pensier, con maraviglia<br>
 
L'interrogammo; ed ei l'eccidio al fine <span style="font-size:10px;float:right" id="325">      325</span><br>
 
L'interrogammo; ed ei l'eccidio al fine <span style="font-size:10px;float:right" id="325">      325</span><br>
De' compagni narrò: "Nobile [[Ulisse]],<br>
+
De' compagni narrò: "Nobile Ulisse,<br>
 
Attraversato delle querce il bosco,<br>
 
Attraversato delle querce il bosco,<br>
 
Come tu comandavi, eccoci a fronte<br>
 
Come tu comandavi, eccoci a fronte<br>
Riga 447: Riga 447:
 
Per la chiostra de' denti il mio veleno.<br>
 
Per la chiostra de' denti il mio veleno.<br>
 
Certo un'anima invitta in petto chiudi.<br>
 
Certo un'anima invitta in petto chiudi.<br>
Saréstu forse quel sagace [[Ulisse]], <span style="font-size:10px;float:right" id="430">      430</span><br>
+
Saréstu forse quel sagace Ulisse, <span style="font-size:10px;float:right" id="430">      430</span><br>
 
Che [[Ermes]] a me sempre iva dicendo<br>
 
Che [[Ermes]] a me sempre iva dicendo<br>
 
Dover d'[[Ilio]] venir su negra nave?<br>
 
Dover d'[[Ilio]] venir su negra nave?<br>
Riga 504: Riga 504:
 
Con queste m'appresso voci sul labbro:<br>
 
Con queste m'appresso voci sul labbro:<br>
 
"Perché così, qual chi non ha favella,<br>
 
"Perché così, qual chi non ha favella,<br>
Siedi, [[Ulisse]], struggendoti, e vivanda <span style="font-size:10px;float:right" id="485">      485</span><br>
+
Siedi, Ulisse, struggendoti, e vivanda <span style="font-size:10px;float:right" id="485">      485</span><br>
 
Non tocchi, né bevanda? In te sospetto<br>
 
Non tocchi, né bevanda? In te sospetto<br>
 
S'annida forse di novello inganno?<br>
 
S'annida forse di novello inganno?<br>
Riga 532: Riga 532:
 
Sentìasi di pietà la stessa Maga.<br>
 
Sentìasi di pietà la stessa Maga.<br>
 
Ella, standomi al fianco: "O sovrumano <span style="font-size:10px;float:right" id="510">      510</span><br>
 
Ella, standomi al fianco: "O sovrumano <span style="font-size:10px;float:right" id="510">      510</span><br>
Di Laerte figliuol, provvido [[Ulisse]],<br>
+
Di Laerte figliuol, provvido Ulisse,<br>
 
Corri", diceami, "alla tua nave, e in secco<br>
 
Corri", diceami, "alla tua nave, e in secco<br>
 
La tira, e cela nelle cave grotte<br>
 
La tira, e cela nelle cave grotte<br>
Riga 574: Riga 574:
 
L'ospizio avrete del Ciclope, quando<br>
 
L'ospizio avrete del Ciclope, quando<br>
 
Calâro i nostri nella grotta, e questo<br>
 
Calâro i nostri nella grotta, e questo<br>
Prode [[Ulisse]] guidavali, di cui <span style="font-size:10px;float:right" id="550">      550</span><br>
+
Prode Ulisse guidavali, di cui <span style="font-size:10px;float:right" id="550">      550</span><br>
 
Morte ai miseri fu lo stolto ardire".<br>
 
Morte ai miseri fu lo stolto ardire".<br>
 
<br>
 
<br>
Riga 598: Riga 598:
 
M'appressò allora, e mi parlò in tal guisa <span style="font-size:10px;float:right" id="570">      570</span><br>
 
M'appressò allora, e mi parlò in tal guisa <span style="font-size:10px;float:right" id="570">      570</span><br>
 
L'inclita tra le dive: "O di Laerte<br>
 
L'inclita tra le dive: "O di Laerte<br>
Gran prole, o ricco di consigli [[Ulisse]],<br>
+
Gran prole, o ricco di consigli Ulisse,<br>
 
Modo al dirotto lagrimar si ponga.<br>
 
Modo al dirotto lagrimar si ponga.<br>
 
Noto è a me pur, quanti nel mar pescoso<br>
 
Noto è a me pur, quanti nel mar pescoso<br>

Per favore tieni presente che tutti i contributi a Il Crepuscolo degli Dèi possono essere modificati, stravolti o cancellati da altri contributori. Se non vuoi che i tuoi testi possano essere alterati, allora non inserirli.
Inviando il testo dichiari inoltre, sotto tua responsabilità, che è stato scritto da te personalmente oppure è stato copiato da una fonte di pubblico dominio o similarmente libera (vedi Il Crepuscolo degli Dèi:Copyright per maggiori dettagli). Non inviare materiale protetto da copyright senza autorizzazione!

Annulla Guida (si apre in una nuova finestra)